Domenica 15 marzo abbiamo ricordato il 200 trentesimo anniversario della morte di don Antonio Rubbi avvenuta proprio il 15 marzo del 1785.
La nostra comunità ha partecipato alla celebrazione eucaristica a ricordo del preost sant celebrata nella chiesa parrocchiale dal prevosto don Stefano e da Mons. Midali.
Al termine delle S. Messa ci siamo trasferiti all’esterno della chiesa nello spazio antistante l’edificio della fabbriceria per l’inaugurazione dei locali del Centro Studi don Antonio Rubbi.
Il Centro Studi don Rubbi è stato costituito da don Giuseppe Minelli il 29 giugno 2011 in occasione della Festa Patronale di S. Pietro Apostolo.
Fra i suoi obbiettivi figurano la promozione di iniziative di interesse religioso, scientifico, culturale, artistico e sociale ispirate dalla vita e alle attività pastorali di don Rubbi ma anche dalla storia religiosa e sociale della parrocchia e della comunità di Sorisole.
Le attività quindi riguarderanno pubblicazioni, incontri di studio, mostre e celebrazioni religiose. Si faranno anche ricerche storiche e si ordinerà il materiale storico già esistente.
Fra le attività presenti nell’atto costitutivo del Centro Studi figurava qualche la creazione di uno spazio espositivo di documenti, paramenti e arredi sacri per ripercorrere nel tempo e tenere viva la memoria del prevosto don Rubbi e la storia della nostra chiesa parrocchiale.
Ora finalmente i lavori per avere adeguati locali dove svolgere tutte le attività ideate e concretizzate dal gruppo di lavoro del centro studi sono giunti al termine e, proprio nel
giorno celebrativo dell’anniversario della scomparsa del nostro don Rubbi sono stati inaugurati ufficialmente.
Come detto nell’atto costitutivo è stato previsto un gruppo di lavoro che opera ormai da quasi quattro anni nella nostra parrocchia. Ci sono diverse persone con competenze ed esperienze diverse che si sono assunti da tempo l’impegno di garantire la funzionalità del centro studi concretizzando degli obbiettivi che sono stati indicati.
Di fatto ora nel nostro paese è presente la struttura completa del Centro Studi don Rubbi con un gruppo di lavoro e una sede che, fra l’altro dispone anche di uno spazio espositivo per creare nella nostra comunità occasioni di conoscenza e di riflessione partendo dalla storia della nostra chiesa e percorrendo con don Rubbi ma anche con altri sacerdoti che hanno lasciato il loro ricordo i lunghi anni della vita spirituale della nostra gente.
Per l’inaugurazione è stata allestita una mostra sul tema della luminosità della vita del prevosto Rubbi. Sono stati esposti gli ingrandimenti di quaranta immaginette del don Rubbi stampate quando ancora era in vita e conservate all’Accademia Carrara e alla Biblioteca Angelo May.
Esposti anche ingrandimenti di foto riferibili agli anni 50\60 del secolo scorso che testimoniano la fede e la tradizionale devozione di chi ci ha preceduto. Il tema della luce infine viene testimoniato dall’esposizione di diversi arredi sacri custoditi dalla nostra parrocchia in gran parte riferibili agli anni di presenza di don Rubbi a Sorisole (1740\1785).
Sempre il tema della luce, è testimoniato dalle pagine del libro di registrazione dei battesimi della nostra parrocchia (registrazioni scritte a mano e ognuna con firma autografa del Rubbi) e da due libri sacri (graduale e messale romano del secolo scorso) riferibili a solenni celebrazioni in latino della veglia del Sabato Santo e della Solennità di Pentecoste.
Le immagini, gli arredi sacri, i testi liturgici e il registro dei battesimi ci ricordano la luce: la luce del sacramento, la luce delle celebrazioni liturgiche, la luce delle tradizioni, la luce degli altari abbelliti da preziosi arredi sacri.
La luce è fede ma anche avere speranza, credere, conoscere, amare, servire, fare del bene, aspirare e meritare la salvezza.
Don Rubbi nella sua santità fu tutto questo, anche noi però siamo chiamati a ricercare e vivere la luce per respingere il male e le tenebre.
Da ultimo grazie per tutto questo a don Giancarlo, a don Giuseppe e all’attuale prevosto don Stefano per l’aiuto che ci hanno dato e ci danno a non dimenticare e ad affidarci a don Rubbi e, per avere concretizzato l’idea del centro studi don Rubbi.
Grazie anche alle amiche e agli amici del gruppo di lavoro per le loro persone e per i risultati delle rispettive competenze per tenere viva la storia della nostra parrocchia.

Luigi Roffia

270.92 KB File Size
2 Downloads